Associazione Per L’Economia Della Cultura – CALL FOR PAPERS

CALL FOR PAPERS

per la sessione organizzata dall’Associazione per l’Economia della Cultura per la 62ª Riunione Scientifica Annuale della Società Italiana degli Economisti

La 62ma Riunione Scientifica Annuale (RSA) della SIE – Società Italiana di Economia si terrà all’Università di Torino – Dipartimento di Economia e Statistica “Cognetti de Martiis” il 28, 29 e 30 ottobre 2021.  Il tema generale è “Economia e sfide globali. Salute, cambiamenti climatici, tecnologie digitali”.

La Riunione Scientifica avvierà i suoi lavori giovedì pomeriggio 28 ottobre con le sessioni parallele, che proseguiranno fino a sabato mattina 30 ottobre. 

In occasione della 62ª Riunione Scientifica Annuale (RSA)della Società Italiana degli Economisti (SIE), l’Associazione Economia per la Cultura promuove una call for papers destinata a studiosi (professori, ricercatori, assegnisti, dottorandi di ricerca) ed espertiper la raccolta di contributi, che verranno presentati in una sessione tematica all’interno del convegno, sul tema:

The culture and the Cultural and Creative Sector (CCS) in the post Covid phase to support employment, national and European competitiveness and a green growth and sustainable development.

Da quando la pandemia COVID-19 ha colpito l’Europa, il Cultural and Creative Sector,e la cultura in generale, è stato tra i settori negativamente più colpiti. Le misure restrittive messe in atto in tutta l’UE hanno portato a una serie di effetti, con gravi ripercussioni sulla situazione economica e sociale nella CCS. La crisi ha messo in luce la posizione molto vulnerabile di molti lavoratori atipici del settore, come artisti, liberi professionisti o lavoratori part time. Ma la cultura e le sue attività sono considerate un potente motore di sviluppo, con impatti sociali, economici e ambientali a livello di comunità. È per questi motivi, che il Presidente della Commissione Europea, nel Discorso sullo Stato dell’Unione alla Plenaria del Parlamento Europeo, ha lanciato il Nuovo Bauhaus Europeo: un progetto ambientale, economico e culturale, che mira a coniugare design, sostenibilità, accessibilità, economicità e investimenti al fine di contribuire alla realizzazione del Green Deal europeo. “I valori fondamentali del New European Bauhaus sono quindi sostenibilità, estetica e inclusività”.

Scopo della sessione organizzata da AEC è di analizzare e discutere i metodi e gli strumenti per rilevare le specificità strutturali e occupazionali del settore, le politiche, nel contesto della Next Generation EU, e i “modelli” teorici di riferimento che sono stati proposti, in Italia e in altri paesi europei, per utilizzare concretamente il CCS, con i suoi impatti potenziali e diversificati, a sostegno di una crescita green e, più in generale, di uno sviluppo sostenibile.

Gli autori che intendano presentare articoli dovranno inviare entro il 15 aprile 2021 un abstract di non più di 200 parole, classificazione JEL e parole-chiave all’indirizzo email: segreteria@economiadellacultura.it.

Gli autori dei paper che saranno inclusi nella sessione dell’AEC dovranno inviare i loro paper tramite il sistema Conference Maker (http://editorialexpress.com/conference/SIE_RSA_62/) entro il 30 Aprile 2021 alla SIE, facendo esplicito riferimento alla sessione organizzata da AEC.

A ciascun partecipante è consentito l’invio di un solo articolo. L’accettazione dell’articolo verrà comunicata entro il 15 Maggio 2021. L’inclusione dell’articolo nel programma è subordinata al pagamento della quota di iscrizione al convegno, da fare obbligatoriamente entro il 30 Giugno 2021.

On occasion of the 62st Annual Conference (RSA) of the Italian Economic Association (SIE), the Italian Association for Cultural Economics announces a call for papers for scholars (professors, research associates, research fellows, PhD students) and experts to collect scientific contributions to be presented in a thematic session as part of the main conference program on the topic:

The culture and the Cultural and Creative Sector (CCS) in the post Covid phase to support employment, national and European competitiveness and a green growth and sustainable development.

Since the COVID-19 pandemic hit Europe, CCS and the culture have been among the most negatively affected sectors. The restraint measures that have been put in place throughout the EU have led to a sequence of effects, severely impacting the economic and social situation in the CCS. The crisis has highlighted the very vulnerable position of many non-standard workers in the sector, such as artists, freelancers or part time workers. But culture and its activities are considered a powerful driver for development, with community-wide social, economic and environmental impacts. And for these reasons, the President of European Commission, in the State of the Union Address at the European Parliament Plenary, launched the New European Bauhaus: an environmental, economic and cultural project, aiming to combine design, sustainability, accessibility, affordability and investment in order to help deliver the European Green Deal. “The core values of the New European Bauhaus are thus sustainability, aesthetics and inclusiveness”.

The aim of the session organized by AEC is to analyze and debate the methods and tools to detect the structural and labour specificities of the sector, the policies, in the context of the Next Generation EU, and the theoretical reference “models” that have been proposed, in Italy and in other European countries, to concretely use the CCS, with its potential and diversified impacts, in support of a green growth and sustainable development.

Authors wishing to submit articles should send an abstract of no more than 200 words, JEL classification codes and keywords to the email address: segreteria@economiadellacultura.it by 15 April 2021.

The authors of the papers that will be included in the AEC session must send their papers through the Conference Maker system (http://editorialexpress.com/conference/SIE_RSA_62/) by 30 April 2021 to the SIE, making explicit reference to the organized session by AEC.

Each participant is allowed to submit only one article. The acceptance of the article will be communicated by May 15, 2021. The inclusion of the article in the program is subject to the payment of the registration fee for the conference, which must be done by June 30, 2021.

Il Cric arriva su Radio Rai 1!

Tutela ambientale, rifiuti ed economia circolare in Africa. È aperta la nuova CALL FOR PAPERS di Africa e Mediterraneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *