Le riviste di cultura per l’ambiente. Evento all’Istituto Sturzo

Si è tenuto a Roma, giovedì 22 febbraio, alle ore 17.30, presso l’Istituto Luigi Sturzo via delle Coppelle, 35 l’evento “Le riviste di cultura per l’ambiente, promosso dal Cric (clicca qui per vedere la locandina) Sono stati presentati i numeri o i contributi che le riviste hanno dedicato a questo tema. “Non si può avere per l’ambiente un’attenzione a corrente alternata quando c’è lo smog a Milano oppure quando avvengono le disastrose alluvioni dell’Emilia-Romagna o della Toscana.  Occorre un’attenzione continua. Per questo abbiamo voluto mobilitazione delle riviste culturali che rappresentano un pezzo  importante di società civile, con il loro contributo di studio, di ricerca e di proposta” – ha dichiarato il presidente Cric Valdo Spini, già ministro dell’Ambiente dei governi Ciampi e Amato I in occasione dell’evento. Le riviste di cultura si sono così fatte promotrici della campagna di sensibilizzazione presso l’opinione pubblica e le istituzioni per una maggiore attenzione sui temi del cambiamento climatico e dell’ambiente. Al convegno, presieduto da Valdo Spini, ha portato i saluti  Nicola Antonietti, presidente Istituto Luigi Sturzo. Ne hanno discusso:  Costanza Pera, Quaderni Rosselli; Alberto Aghemo, direttore della rivista Tempo Presente; Simona Maggiorelli, direttrice della rivista Left;
Gianni Marucelli, direttore della rivista L’Iltalia, l’uomo, l’ambiente; Severino Saccardi, direttore della rivista Testimonianze; Fabrizio Battistelli, direttore della rivista Iriad Renew. Si è fatto cenno ai numeri dedicati all’ambiente della rivista Pedagogika, direttrice Maria Piacente e a quelli di Africa e Mediterraneo, direttrice Sandra Federici.

Per rivedere l’evento clicca qui

 

Ha coordinato il panel Giada Fazzalari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Cric a Più Libri Più Liberi alla Nuvola dal 6 al 10 dicembre

11 Marzo 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *